La visita culturale di Domenica 18 Febbraio, nonostante il clima un po’ inclemente, ha visto la
partecipazione di una quindicina tra soci ed amici, che hanno molto apprezzato il sito, da molti
sconosciuto, con una storia antichissima.

Dopo un centinaio di anni di semiabbandono ed una decina di restauro abbiamo, infatti, fatto un tuffo nel
passato, un luogo unico in Roma che è tornato a nuova vita: il Borgo Ripa abitato nel 1600 da Donna
Olimpia Maidalchini, l’ambiziosa papessa, diplomatica, imprenditrice, sposata ad un Pamphjli ed amante,
tra gli altri, del cognato, Papa Innocenzo X, potentissima a Roma in quegli anni. Abbiamo visitato lo splendido ed inaspettato giardino storico che ci ha lasciati incantati: un enorme
spazio di 5 mila mq. tutto bordato di profumata lavanda come all’epoca della papessa, con il cocciopesto
al posto della ghiaia e la grande fontana del Bernini al centro.

Dal giardino siamo passati all’annessa Chiesa medievale di S. Maria in Cappella, una piccola
meravigliosa chiesa che risale al 1088 d.C., realizzata per la coorte di Donna Olimpia su magazzini
portuali. Durante i lavori di restauro sono state ritrovate preziose reliquie di San Pietro ed un rarissimo
dipinto del Borromini, un prezioso crocifisso. Durante la nostra visita era in corso la cerimonia di un
battesimo che ha reso l’atmosfera ancora più particolare in un ambiente così mistico.
E’ stata una visita veramente interessante e gradita da parte di tutti.