La bella giornata di Domenica 29 Settembre ha fatto da cornice alla interessantissima visita ai sotterranei segreti delle Terme di Caracalla, che ha riscosso molto successo. La visita è iniziata con una passeggiata, con descrizione da parte della guida, nel complesso monumentale più grande e meglio conservato dell’antichità.

Le Terme, infatti, rappresentano una meraviglia: oggi costituiscono uno skyline iconico, con strutture ancora conservate nella loro altezza. Ma non solo. L’unicità di queste terme sta soprattutto nel mondo sotterraneo perfettamente conservato, nei sei chilometri di corridoi, tra un dedalo di grandi gallerie utilizzate per stoccare la legna ed alimentare il sistema di riscaldamento dell’acqua, ed una rete di gallerie più piccole per accogliere le tubazioni in piombo per il rifornimento delle vasche.

Quando le Terme funzionavano a pieno regime, ospitando sei-ottomila persone al giorno, dobbiamo immaginarci in questi sotterranei un lavoro senza sosta degli schiavi per tenere costantemente accesi i forni, notte e giorno. Il nuovo percorso di visita regala tante suggestioni: la grande sala ipogea, i cunicoli dei camini che immettevano vapore nelle saune, un antiquarium di marmi della decorazione
originale.

Una visita veramente da non perdere!